• Collazine

#collazine: Intervista a Twiggy Boyer


Landscape Study

Come ti sei avvicinata alla tecnica del collage?

Lavoro principalmente in stile analogico e uso le foto trovate come materiale principale per i miei collage insieme a grafite, pennarelli e vernice acrilica; sono opere miste.

Quali sono le fonti d’ispirazione che stimolano il tuo immaginario?

Le fotografie trovate sono la mia principale fonte di ispirazione. Compro e raggruppo fotografie che rappresentano un ricordo o un'esperienza simile ma che sono state vissute separatamente in epoche, culture o luoghi diversi. Quindi riunisco questi estranei nei miei pezzi per creare un nuovo ricordo ispirato a uno dei miei.

Tre parole che rappresentano la tua personale ricerca artistica.

Memoria, connessione, amore.


Quale è l’oggetto sulla scrivania o nel tuo studio che più ti rappresenta? Perché?

Tengo una fotografia dei miei bisnonni con mia nonna quando era bambina sulla mia scrivania. La fotografia è stata scattata alcuni mesi prima che i miei bisnonni fossero espulsi durante la guerra. Appesi alla fotografia ci sono gli occhiali del mio bisnonno, che è uno dei pochi oggetti che ho di lui. Queste due cose sono state con me alla mia scrivania, in studio, per anni e mi sembrano una protezione mentre lavoro. Apprezzo molto i cimeli di famiglia, in particolare le fotografie, trovo tanta bellezza in loro. Questi oggetti sono una vera rappresentazione di ciò che ispira il mio lavoro.

Un consiglio per chi inizia a sperimentare con il collage.

Prova a trovare il tuo stile e la tua voce.


Collazine | Collage Art Zine è un progetto indipendente dedicato al mondo del collage e ispirato dai sui protagonisti. E’ un contenitore di opere, interviste, pubblicazioni, open call e mostre, raccolte per conoscere e seguire i progetti e le storie dei collagisti contemporanei.

info@collazine.it

Facebook





arrow&v

Your request has been sent!

 

ISSN 2724-0460

©2020 di Associazione Culturale Menti Colorate