• Rapso

#sundaystars: @sar.penny

Arriviamo al secondo appuntamento della nostra rubrica domenicale con parecchio entusiasmo. È un piacere condividere con i nostri lettori uno dei progetti Instagram che più ci ha colpito per fascino ed estetica. Un profilo che è capace di sorprendere e farsi amare, che andiamo a cercare anche quando non compare nel feed, per regalarci momenti quotidiani di assoluta delicatezza.


Come ha avuto inizio il tuo progetto? Puoi descrivere brevemente il processo creativo che da forma ai contenuti? All’inizio volevo condividere le fotografie analogiche che scattavo. Successivamente, mi sono trasferita in Italia e ho smesso di fotografare, perché volevo tenere per me tutto quello che vedevo, tutto ciò che incontravo. Nella fotografia sentivo la mancanza del movimento e della voce. Ho ripreso scenette di vita, molto banali a priori, nelle quali accade sempre qualcosa di affascinante.



Seguire ed essere seguiti: quanto conta per te l'equilibrio (di qualità e quantità) tra questi due momenti della vita sui social? In che modo lo gestisci? Reputo molto importante scegliere chi seguire, chi osservo per strada o nella "vita reale" in generale. Dove si poggia il mio sguardo, più che essere guardata.



Essere seguiti: Qual è il tuo rapporto con l'audience? Per te è più importante individuare e analizzare le preferenze di chi ti segue, oppure le caratteristiche del prodotto finale sono slegate dagli interessi del tuo pubblico? Nello specifico, non mi interessa essere seguita da un numero importante di persone. Direi che la spontaneità è una delle prerogative delle mie pubblicazioni. Credo che se ho potuto trovare un interesse guardando qualcosa, magari potrà avere un impatto su qualcun altro.



Seguire: "To feed" significa nutrire, e abbiamo già dato uno sguardo al tuo menù. Volendo, invece, fare riferimento a ciò di cui tu stesso ti nutri, di cosa è composto il tuo "feed"? In linea di massima, cosa suggeriresti agli #igers per meritare il tuo "follow"? Mi piace scoprire artisti o persone che hanno uno sguardo speciale sulle cose attraverso i social. Segnalo tre fotografi che amo seguire: ciprianhord e ioana.cirlig, che vengono dalla Romania, e dollyandfife, una sorta di Sally Mann dei nostri tempi. Senza dimenticare marcdepierrefeu, per le referenze cinematografiche.



arrow&v

Your request has been sent!

 

ISSN 2724-0460

©2020 di Associazione Culturale Menti Colorate